.
Annunci online

Link

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

blog letto 1 volte


Non si scrive per dire qualcosa, ma perché si ha qualcosa da dire (Francis Scott Fitzgerald)

 



Elio Toaff senatore a vita

 

Un sogno

Creatività  culturale e sviluppo della civiltà  sono prodotti dell'incontro tra i popoli, non della separazione delle genti. La chiusura nei confronti dell'altro è¨ all'origine del decadere delle civiltà  ed è strumento utilizzato per soffocare i fermenti di libertà .
La diversità  può anche essere una straordinaria ricchezza.Valorizzarne gli aspetti positivi non è¨ un dovere soltanto delle istituzioni, ma di ciascuno di noi.
La tolleranza è importante, ma non basta. Per costruire una società  più giusta occorre simpatia e partecipazione.
La difesa dei diritti degli altri promuove e assicura i diritti di tutti.

 


 


Presidente fatti processare! Scrivi a Berlusconi! Diffondi la cartolina

 
 "Un'Italia multietnica è più buona". E io metto il banner sul mio blog

 

 


 

NON PAGO - DI LEGGERE

politica interna
Risultati elettorali
10 giugno 2009
Vediamo un po' come sono andati i candidati di cui avevo parlato

Antonella Spaggiari
Un flop completo: una che è stata prima cittadina per 13 anni, si ripresenta e prende il 6,8% (la sua lista personale il 2,5%) fa davvero una figura meschina. Probabilmente le hanno nuociuto le voci che la sua candidatura fosse un cavallo di troia di Berlusconi per portare al ballottaggio Reggio Emilia. Voci fondate o fantasiose ? Chi vivrà vedrà: se tra qualche tempo l'ex zarina ottenesse un incarico sospetto, sarebbe la conferma del famoso detto "chi pensa male fa peccato ma...".

Tiziano Motti
La sua lunga e costosissima campagna elettorale lo ha portato a Strasburgo. Anche su di lui gira una voce: che il nostro abbia versato un sostanzioso contributo all'UDC per essere candidato e che si sia impegnato a dimettersi entro poco. Anche qui chi vivrà vedrà.

Fabio Filippi.
Un altro flop clamoroso, vado al ballottaggio, vado al ballottaggio e poi non solo il ballottaggio non c'è ma comunque non ci sarebbe mai arrivato perché il candidato leghista ha preso più voti. Un elettore su tre tra quelli che hanno votato PDL alle Europee gli ha voltato la schiena.

I Comunisti
Alle Europee Rifondazione -Comunisti Italiani sotto il quorum. Alla provincia un consigliere per rifondazione. Nel mio comune un consigliere per i comunisti italiani. Nel comune di Reggio niente per entrambi, peggio dei grillini. Che disastro! Penso sia arrivata davvero la fine.

Le liste civiche centriste
A dir la verità ne avevo parlato cinque anni fa, considerando concluso il loro ciclo. Per una volta non mi ero sbagliato.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Antonella Spaggiari Motti Filippi Comunisti.

permalink | inviato da marcov il 10/6/2009 alle 18:52 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
politica interna
che casino
23 maggio 2009

Qui da noi a certi livelli la politica non era mai scesa.
Personalismi, ripicche, vendette. Come se la fine delle grandi ideologie avesse sprigionato il peggio della gente.

Di Tiziano Motti e di Antonella Spaggiari si è già parlato.
Vediamo altri due casi.

I comunisti
Una volta c'era Rifondazione, poi quando nel '98 decise di far cadere il governo Prodi, avvenna la scissione con la nascita del Partito dei Comunisti Italiani che voleva continuare l'esperienza del Centro - sinistra. Fin qui le cose avevano una loro linearità poi per coerenza quando Rifondazione tornò ad allearsi con Prodi i due partiti avrebbero dovuto riunirsi invece la cosa non avvenne.
Alle Europee si presentano insieme, un segno chiaro, invece in provincia di Reggio Emilia Rifondazione presenta un proprio candidato, mentre il PdCI si allea col PD (nell'alleanza però non c'è sinistra e libertà di Vendola).
Nel comune dove vivo invece Rifondazione è in una lista insieme a PD, IDV e Sinistra e libertà, mentre i Comunisti Italiani presentano un candidato sindaco alternativo.
Come si spiegano comportamenti così difformi? Di là delle spiegazioni ufficiali, è il desiderio di avere uno strapuntino ad aver determinato certe scelte.

Il Giornale di Reggio
Ormai il foglio di Motti più che un quotidiano è un manganello.
Dopo aver attaccato e messo in piazza la cittadina che aveva sollevato il caso delle guide patrocinate da Polizia e Carabinieri trasformate in propaganda elettorale, il direttore di quel giornale ha deciso di attaccare frontalmente uno degli assessori uscenti.
Il che potrebbe far parte della normale dialettica se non fosse che l'attacco casualmente è partito dopo che l'assessore aveva evidenziato le differenze tra Montanelli che ruppe con Berlusconi e Bonafini che scriveva "Noi sosteniamo Motti a prescindere."


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. pdci elezioni rifondazione motti bonafini

permalink | inviato da marcov il 23/5/2009 alle 17:44 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
SPORT
Lo sport tra la vie emilia ed il west
17 maggio 2009

In questa primavera mi è capitato di andare a vedere due sport, tipicamente americani: il baseball e il football americano. La particolarità è che a Reggio il calcio va maluccio, il basket non riesce a ritrovare i fasti di un passato neppure troppo lontano, il volley, sia maschile che femminile è caduto nell'oblio, ma nei due sport sopra citati le squadre locali fanno parte del massimo campionato.

Baseball

Come tutti sanno in Italia è stato portato dagli americani durante la seconda guerra mondiale, ma non ha mai veramente attecchito, è sempre rimasto uno sport di nicchia, di cripta dicono i cattivi. Da quanto ne ho memoria, i campionati sono stati un affare di Nettuno, Grosseto e squadre dell'Emilia Romagna (comprendendovi anche San Marino), mi ricordo che anni fa nel massimo campionato giocava anche Castenaso. Si dice che ora l'IBL (Italian Baseball League perché Lega Italiana di Baseball non faceva figo) abbia un progetto per coinvolgere le grandi città. Vedremo...

A Reggio lo stadio del baseball risale nella seconda metà degli anni '80. Non so se il progettista avesse confuso le yard con i metri o se fosse convinto che a Reggio giocasse la reincarnazione di Babe Ruth fatto sta che il campo da gioco sarebbe considerato grande anche negli Stati Uniti, figuriamoci in Italia, per cui non si vedono mai i fuori campo. La squadra locale neopromossa va piuttosto male, scarsi gli spettatori, i giocatori paiono demotivati, l'organico è carente, salvo svolte clamorose la retrocessione dovrebbe essere inevitabile

Il football americano.


In Italia ha una storia breve ma intricata. Arriva negli anni '80 sulla scia dell'“edonismo reaganiano” e di … Berlusconi. Le sue tv allora non avevano i diritti per trasmettere eventi sportivi italiani od europei per cui si buttavano sul made in USA in particolar modo basket NBA (colle mitiche telecronache di Dan Peterson) e Football NFL. All'inizio il successo fu enorme, nacquero squadre in tutta Italia e il pubblico accorreva numeroso (si giocarono finali scudetto davanti ad oltre 20.000 persone o almeno così si disse) il Guerrin Sportivo aveva un inserto speciale dedicato al football americano. Poi subitanea come la crescita fu il crolloo: B. comprò il Milan e le sue tv non trasmisero più questo sport, la federazione fu espulsa dal CONI per gravi irregolarità, il pubblico si eclissò e solo la passione di pochi tenne in vita questo sport. Nacquero e morirono leghe, ci furono fusioni e scissioni, una confusione durata sino all'anno scorso quando si disputarono due superbowl.

Negli ultimi anni l'unico ad interessarsi all'american football in Italia è stato il celebre scrittore John Grisham che ne fa l'ambientazione del suo romanzo “il campione”. Il titolo originale “Playng for pizza” era però più significativo.

Da un punto di vista della gestione oggi le cose stanno migliorando: è nata una federazione che ha avviato un percorso di rientro nel CONI e tutte le formazioni più importanti si sono ritrovate quest'anno in un campionato che, forse, per la prima volta da 10 anni non sarà rivinto da Bergamo. Il livello tecnico però mi pare ancora basso e voler fare gli americani a tutti i costi (gli arbitri segnalano falli e infrazioni in inglese, si fa il tifo a base di “Offense go/Defense go”) rischia di essere involontariamente umoristico.

La squadra di Reggio, che però gioca a Scandiano, si chiama Hogs, l'anno scorso ha vinto il titolo del campionato meno prestigioso, ora è metà classifica di quello con tutte le squadre forti, cura le formazioni giovanili, gode di un buon seguito di pubblico e guarda con ragionevole ottimismo al futuro.



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. baseball reggio emilia football americano

permalink | inviato da marcov il 17/5/2009 alle 18:40 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
politica interna
Verso le elezioni: le liste
11 maggio 2009
Oggi sono state pubblicate sui giornali le liste elettorali. Alle Europee, a parte i candidati di bandiera mancano i grossi nomi, per quanto riguarda le amministrative noto un paio di cose. La destra non si nasconde più dietro liste civiche, ma si presenta apertamente come PDL segno che confida molto di più nelle proprie forze. Sara per questo che a Reggio oltre alla lista ufficiale, a differenza degli altri candidati maggiori, quello del PDL non presenta il sostegno di una lista di cittadini indipendenti? Forse! O forse più semplicemente, il signor Filippi fa fatica a trovare persone, prive di vincoli di partito, disposte a sostenerlo. I comunisti italiani, presentano il loro simbolo ovunque possono, nelle loro liste ci sono molte persone di origine straniera. Una battaglia antirazzista e per l'integrazione anche se la battuta che gira è “ancora una volta gli immigrati fanno un lavoro che gli italiani non vogliono più svolgere”.

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. elezioni liste curiosità

permalink | inviato da marcov il 11/5/2009 alle 18:37 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
politica interna
Motti revolution & Filippi
8 maggio 2009
Sono stato impegnato in questi giorni, per cui non ho potuto aggiornarvi su Motti, se non lo sapete già vi segnalo che dopo aver fatto comizi per il PDL, ne è stato escluso dalle liste, a vantaggio di un'ex meteorina, ragion per cui si è candidato nell'UDC. Alè
Intanto sto seguendo la campagna elettorale di Filippi del PDL a sindaco di Reggio. Un Gasparri meno intelligente, un Elio Vito meno simpatico, uno che ti toglie ogni dubbio su da che parte stare.
Uno che in passato voleva abolire il 25 aprile, e che oggi dopo la svolta del Capo si lamenta perché la Liberazione sia stata egemonizzata dalla sinistra.
Le sue ultime uscite sono: privilegiare gli etero nell'assegnazione delle case popolari e niente fondi ai preti che sfamano i clandestini.
 
No, non ho ritoccato la foto con Photoshop, ha proprio questa faccia da....

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Motti Filippi incoerenza destra

permalink | inviato da marcov il 8/5/2009 alle 13:40 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
politica interna
Motti reloaded
23 aprile 2009
Vi interessano le (dis)avventure di Tiziano Motti il difensore dei cittadini contro la vecchia politica?

No?! Tanto ve le racconto lo stesso!
Come previsto si è candidato nel PDL che evidentemente aveva finito le letterine. Non contento di aver tappezzato la provincia di Reggio con il suo faccione il nostro  ha pensato bene di farsi pubblicità anche attraverso le guide gratuite che edita. Mal glie ne incolse. Infatti una cittadina ha protestato: ma è giusto che enti pubblici e forze dell'ordine patrocinino qualcosa che alla fin fine è uno strumento elettorale? Da quel momento sono piovute le dissociazioni e le diffide di enti locali, associazioni di categoria, polizia, finanza... In più è nato su Facebook un gruppo di persone con cui il Motti ha carichi pendenti.

Complimenti.
Tanti complimenti anche a Umberto Bonafini, direttore del Giornale di Reggio, già autore di sferzanti editoriali contro la poca serietà della politica che inizia un fondo così "Noi appoggiamo il nostro editore Motti a prescindere..." .


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. politica motti affari.

permalink | inviato da marcov il 23/4/2009 alle 18:41 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
località
Immagini del Baisakhi
18 aprile 2009
Anche quest'anno si è svolta la processione del Baisakhi o Vaisakhi
le prime immagini


     




Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. novellara sikh vaisakhi

permalink | inviato da marcov il 18/4/2009 alle 19:32 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
politica interna
Nuovi politici
29 marzo 2009
Tiziano Motti vi dice qualcosa? Poco. Strano eppure è il presidente di un'associazione di difesa di consumatori con più di 100.000 iscritti, così almeno dice lui.
E' un editore di guide telefoniche e/o turistiche un mercato in calo ora che molte informazioni si trovano su internet. Pubblica anche un quotidiano il "Giornale di Reggio" che dopo il tentativo  di uscire da solo ora è il panino del Giornale della famiglia Berlusconi.
Oggi si candida al Parlamento Europeo per difendere i cittadini. Per quale partito? Per ora non si sa è l'unico candidato che non porta un simbolo sui suoi manifesti elettorali. Certo per motivi di lavoro la collocazione dovrebbe essere ovvia, e si lancia in editoriali del tipo "chi offende Berlusconi, offende tutti", ma dal PDL non arrivano segnali di risposta.
Per adesso ha avuto un piccolo incidente di percorso, una sua guida , godeva pure del patrocinio del Presidenza della Repubblica, ma ha dovuto ritirarla quando qualcuno ha fatto notare al Quirinale che riportava la pubblicità elettorale dell'editore.
Il signor Motti ha accusato la vecchia politica per l'increscioso fatto, ma vi pare che questo nuovo sia buono?


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. politica motti affari.

permalink | inviato da marcov il 29/3/2009 alle 21:50 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
politica interna
Vecchi politici
29 marzo 2009

A Reggio Emilia va in scena un capitolo interessante della grande crisi della sinistra. Dal 2004 il primo cittadino (sempre di una coalizione di csx) è un cattolico e molti ex democristiani hanno raggiunto posizioni di rilievo, anche se il segretario del PD è un ex sindaco del PCI.
Un altro sindaco (anzi sindaca) proveniente dal PCI-PDS-DS si candida in contrapposizione all'uscente, ma non in nome della tradizione di sinistra ma in nome del civismo, che vuol dire alleanze con UDC e potere economico, ben coltivate negli ultimi anni da sindaco e nella sua esperienza di presidente di una fondazione bancaria.
Oltre alla spregiudicatezza e all'abilità della donna, l'operazione può funzionare perché il PD non ha più quei legami col territorio che qui una volta aveva il PCI.
Ovviamente spero che fallisca non solo perché sarebbe un grave colpo alla sinistra, ma anche perché do un giudizio negativo su quanto fatto dalla signora negli ultimi anni da sindaco.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Reggio Emilia sinistra

permalink | inviato da marcov il 29/3/2009 alle 21:36 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
CULTURA
Non dimenticare il porrajmos
18 gennaio 2009
Lo sterminio dei rom e dei sinti - zingari se si preferisce - non è un argomento che viene ricordato spesso, anche perché questi popoli, non sono molto amati. Per questo è giusto segnalare chi rompe il silenzio.
A Reggio Emilia, nel laboratorio archivistico degli ex Stalloni,  sino al 1 febbraio si tiene la mostra: "Porrajmos - Altre tracce sul sentiero per Auschwitz" su 500.000 vittime dei nazisti, di solito poco ricordate.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. porrajmos reggio emilia

permalink | inviato da marcov il 18/1/2009 alle 21:50 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
maggio